Bollo virtuale, un’alternativa tecnologica per semplificare

Dal 2015 è possibile presentare pratiche on line sfruttando l’opzione di pagamento dell’imposta di bollo in modo virtuale. In realtà si tratta di una modalità complessa e farraginosa, sia per le PA che sono costrette a richiedere un’apposita autorizzazione all’Agenzia delle Entrate per intascare l’imposta di bollo, sia per gli utenti, che sono costretti ad effettuare il pagamento on line. Eppure un’alternativa tecnologica ci sarebbe, e non sarebbe neanche molto complessa da implementare a livello centrale…

L’alternativa dovrebbe sfruttare gli attuali canali di pagamento dei bolli, cioè le tabaccherie. Si tratterebbe solo di rinnovare in parte l’infrastruttura tecnologica di supporto. Vediamo un caso pratico:

1 – L’utente si reca presso una tabaccheria per acquistare il bollo di cui necessita, specificando che deve essere usato per una pratica informatica

Bollo_virtuale_12- L’utente comunica il proprio numero di cellulare, che viene caricato dall’operatore nella procedura (molto simile a quella con cui si fanno ora le ricariche telefoniche)

Bollo_virtuale_2

3 – Il bollo cartaceo viene stampato, e reca una dicitura particolare per via del suo utilizzo in una pratica informatica, oltre che un numero univoco del bollo (chiave pubblica)

Bollo_virtuale_3

4 – L’utente riceve via SMS un codice OPT per l’annullamento digitale del bollo associato (chiave privata)

Bollo_virtuale_4

5 – L’utente espleta la pratica informatica per cui necessitava il bollo, inserendo fra i campi il numero di identificazione del bollo apposto sul supporto cartaceo (chiave pubblica) e ricevendo indietro il codice identificativo di pratica

Bollo_virtuale_5

6 – L’utente va sul sito dedicato (es. http://www.bollodigitale.gov.it) e inserisce i seguenti valori:
a. Il numero del bollo indicato sul supporto cartaceo
b. Il codice OPT ricevuto via SMS
c. Una descrizione della pratica (es, iscrizione ad una gara, presentazione di una SCIA on line, ecc)
d. Un codice identificativo rilasciato dalla PA a cui deve pagare il bollo (es. il CIG della gara, il numero di protocollo della SCIA, ecc)

Bollo_virtuale_6

7 – Una volta confermati i valori inseriti il bollo è associato perennemente alla pratica relativa. L’utente può scaricare la ricevuta dell’annullamento effettuato ed associarla alla sua copia cartacea (il pdf che viene generato contiene una fotocopia identica al bollo cartaceo acquistato, con i dati che gli sono stati associati).

Bollo_virtuale_7

8 – L’operatore della PA che riceve la pratica presentata dall’utente va sul sito http://www.bollodigitale.gov.it e inserisce il codice della chiave pubblica inserita per la verifica del pagamento, ottenendo i dati inseriti dall’utente: in questo modo ottiene il riscontro del fatto che il bollo acquistato è associato alla pratica che sta gestendo (verificando la corrispondenza del CIG, del protocollo, ecc). Può stampare la ricevuta in pdf e allegarla alla pratica presentata

Bollo_virtuale_8

In caso di alternativa automatizzata, è ancora più facile: l’utente, sul sito in cui presenta la pratica, ha la possibilità di annullare contestualmente il bollo digitale: in tal caso il portale rimanda l’utente verso il sito http://www.bollodigitale.gov.it passando in automatico anche il PRAT-id e la descrizione. L’utente deve solo inserire l’OPT-CODE per completare l’annullamento del bollo e conseguentemente la presentazione della pratica. Questa modalità però richiede l’interoperabilità fra il sito che accoglie le pratiche e il portale http://www.bollodigitale.gov.it

Bollo_virtuale_9

In caso di smarrimento del codice OPT, l’utente può andare sul sito www.bollodigitale.gov.it e richiederne uno nuovo, che verrà inviato al numero di cellulare indicato al momento dell’acquisto, inserendo semplicemente il numero di bollo indicato sul supporto cartaceo.

Per evitare appropriazioni illecite del bollo, deve essere prevista naturalmente una procedura captcha per impedire procedure brute force in grado di ricostruire l’OPT relativo.

Con lo SPID alle porte l’introduzione di una procedura simile non dovrebbe essere affatto complessa, sicuramente sarebbe più incisiva delle convenzioni e l’utilizzo dei pagamenti on line previsti al momento…

Annunci

Pubblicato il 6 agosto 2015, in Uncategorized con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: