Il Social Media Marketing insegnato dal Maestro Miyagi

Ormai è conclamato: se non sei sui Social Network non sei nessuno. E questo vale anche per le PA, che da un po’ di tempo si stanno affacciando a questa nuova dimensione della comunicazione, nel nome di una rinnovata forma di dialogo con i cittadini.

Il tema è già stato ampiamente dibattuto e analizzato, come in questa interessante intervista ad Annalisa Collacciani in cui si raccontano i rischi di un approccio superficiale.

L’entusiasmo iniziale, il desiderio di non essere da meno rispetto alle altre PA, le velleità di qualche Amministratore spingono talvolta a fare il passo più lungo della gamba.

I Social Media sono uno strumento molto potente, che può dare un valore aggiunto al rapporto con i propri Cittadini. Ma è importante conoscerne limiti, potenzialità e, soprattutto, l’impegno necessario.

Alcuni aspetti che è fondamentale tenere a mente:

1) Nessun pasto è gratis – il fatto che un profilo social sia gratuito non significa che questo si manterrà a costo zero. Occorre un impegno rilevante in termini di tempo;

2) Non si può improvvisare – è importante avere una buona conoscenza degli strumenti utilizzati. Presto o tardi sorgeranno delle problematiche che si potranno gestire efficacemente solo con una competenza adeguata;

3) Dentro il cofano c’è sempre un motore – è fondamentale, prima di affacciarsi ai social network, pensare ai processi di gestione dell’informazione. Interagire con il Cittadino significa essere pronti a veicolare, in tempi brevi, le informazioni ricercate attraverso il contatto con l’Ente. E’ quindi necessario che chi gestisce i profili social sia adeguatamente supportato dagli uffici interni all’Ente, che dovranno mettere a disposizione le notizie necessarie.

4) Indietro non si torna – una volta intrapreso questo nuovo e stimolante percorso di dialogo con i Cittadini, non si può invertire la rotta. E’ molto più deleterio un profilo social abbandonato di uno mai attivato.

Con questo non si vuole dire che le Pubbliche Amministrazioni debbano tenersi lontane dai social network. Anzi. E’ lì che adesso maggiormente ci si confronta e si dialoga con i Cittadini.

Quello che conta è affrontare la cosa con la consapevolezza di ciò a cui si sta andando incontro.

Per comprendere meglio, vi può venire in aiuto il Maestro Miyagi, grande dispensatore di lezioni di vita. Guardate il prossimo video, sostituendo la parola Karate con Social Network.

Annunci

Pubblicato il 24 ottobre 2012, in Uncategorized con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: