Recensione – “Fuoriclasse” di Malcolm Gladwell

Oggi vorrei recensire il libro che ho appena finito di leggere, perché mi è piaciuto e perché ritengo che affronti in maniera semplice e con esempi interessanti un tema piuttosto singolare – il segreto del successo.

Naturalmente sono stato attratto dalla copertina, da quel pesce rosso che si distingue da tutti gli altri pesci grigi (come un lupo in mezzo alle pecore, del resto). Ma il commento in quarta copertina me lo ha fatto scegliere, con la promessa che mi avrebbe svelato quali erano le motivazioni dietro al successo di un individuo, quella domanda che tutti ci siamo fatti almeno una volta nella vita.

E lo fa decisamente bene: non tanto per le conclusioni a cui il libro giunge (con cui si può essere d’accordo ma anche no), quanto per gli esempi reali utilizzati per confermare la teoria sostenuta.

I disastri aerei della Korean Airlines, l’esperienza amburghese dei Beatles, l’ascesa degli avvocati ebrei nella New York degli anno ’50, i primi passi nell’informatica del piccolo Bill Gates e tanti altri aneddoti ci conducono come briciole di pane lungo il sentiero tracciato da Gladwell.

Il libro lascia al lettore alcuni spunti su cui riflettere. Di seguito riporto alcuni di quelli che sono rimasti a me:

1)      Anche il migliore dei talenti ha bisogno di fare pratica per acquisire consapevolezza e confidenza con le proprie capacità. Nel libro si parla di 10.000 ore. Alla faccia di quei film americani in cui l’esordiente talentuoso dopo 10 partite vince la finale.

2)      Ci sono luoghi e momenti in cui la fortuna fa fermata.

3)      Non basta essere geniali per avere successo. Quasi sempre aiuta di più la capacità di sapersi relazionare con gli altri.

4)      In Occidente la comunicazione è “orientata all’emittente”, cioè si considera compito di chi parla comunicare le proprie idee in modo chiaro. In Oriente, in generale, è “orientata al ricevente”: spetta all’ascoltatore decifrare il messaggio che riceve.

5)      Se un popolo ha un proverbio che recita “Chi s’alza prima dell’alba 360 giorni all’anno non mancherà di arricchire la sua famiglia” non c’è da stupirsi che abbia una marcia in più.

Concludo con un pezzo che, secondo me, riassume il senso del libro: “Di primo acchito sembra che gli avvocati di grido, i maghi della matematica e gli imprenditori del software si collochino al di fuori dell’esperienza comune. Ebbene, non è così. Sono il prodotto della storia e della comunità di appartenenza, delle occasioni e del retaggio culturale. Il loro successo non ha nulla di eccezionale o di misterioso. Si fonda su una rete di vantaggi o di privilegi ereditati, alcuni meritati altri no, alcuni guadagnati, altri frutto della pura e semplice fortuna, ma tutti decisivi per farli diventare quello che sono. Le persone fuori dal comune, i così detti “fuoriclasse”, alla fin fine non sono affatto fuori dal comune”.

Queste sono a grandi linee le conclusioni a cui giunge il libro. Ma, più che la destinazione, è veramente interessante il percorso.

Malcolm Gladwell – Fuoriclasse – Storia naturale del successo – Collezione Oscar Mondadori

Clicca qui per il riassunto.

Annunci

Pubblicato il 10 ottobre 2012, in Uncategorized con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Fuoriclasse. Storia naturale del successo è un libro di Malcom Gladwell da non perdere. Precisamente è un saggio, ma dall’alta leggibilità, che ne ha decretato l’accesso al grande pubblico e alla collana Oscar Mondadori. Lo scrittore canadese è anche giornalista e sociologo, e ci racconta una serie di storie di vita imperdibili (Bill Gates, i Beatles, Bill Joy-l’Edison di Internet, gli uomini più ricchi di tutti i tempi e tanti altri) per capire come nasce un fuoriclasse, ovvero una persona fuori dal comune, dotata di caratteristiche eccezionali, spesso irraggiungibili per le persone “normali”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: